GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

20 January 2009

Proposte Adiconsum per mutui 2009

L’Euribor continua a battere tutti i record al ribasso ed è ormai arrivato ai minimi storici. Una buona notizia, come no, ma in molti si staranno chiedendo in questi giorni come si collocano in questo nuovo scenario tutte le misure prese in precedenza, in primis dal governo, per affrontare l’impennata mutui e andare i conto ai cittadini. Ricordiamo tutte e tutti le recenti misure anti-crisi varate dall’esecutivo che fissavano per il 2009 al 4% il limite massimo del tasso variabile per i mutui; con l’Euribor stabilmente aldisotto del 3%  a cosa servirà ora? Adiconsum ha resa pubblica una  nota in cui da alcuni suggerimenti per non perdere i vantaggi dell’attuale congiuntura dei tassi e contemporaneamente non vanificare la garanzia dello Stato. La prima proposta è quella di applicare un tasso massimo anche ai mutui a tasso fisso, che non erano stati considerati dalla legge in discussione. La seconda è di abbassare dal 4% al 3% il tetto massimo a carico del mutuatario per i mutui a tasso variabile. L’associazione aggiunge che entrambe le ipotesi non supporrebbero costi eccessivi per lo Stato.


Ultimi articoli nella stessa categoria:
Mutuo BancoPosta Acquisto a tasso fisso, la soluzione "certa" di Poste Italiane
Il mutuo a tasso fisso è la soluzione più stabile per acquistare casa e Poste Italiane riserva ai clienti che cercano sicurezza e prevedibilità BancoPosta ...continua
Aumentano i tassi dei mutui: conviene cambiare?
Forse non tutti sanno che il tasso EURIBOR è quello a cui sono agganciati moltissimi mutui a tasso variabile. Ebbene questo indicatore aveva iniziato ...continua
Mutui a tasso fisso o variabile? Il punto della situazione
E' sempre difficile scegliere il miglior mutuo da sottoscrivere per l'acquisto di una casa, soprattutto adesso che le cose si stanno complicando ulteriormente ...continua
Mutui, la rata a gennaio è più bassa
Nei primi quindici giorni del mese c'è stato un abbassamento dei tassi dei mutui, di cui le diminuzioni più importanti sui mutui a tasso fisso con scadenza ...continua

No Comments »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress