24 March 2010

Gli Hedge italiani, saranno convenienti nel 2010?

Categoria: investimenti — Tags: , — Riccardo @ 19:50

hedgeDopo le performance record registrate nel 2009, anche nel primo mese del 2010 i fondi di fondi hedge italiani non sono venuti meno alla loro tipica missione di offrire rendimenti decorrelati rispetto ai mercati azionari e di proteggere il capitale degli investitori nei momenti di stress.
Infatti nel mese di gennaio, mentre il comparto azionario italiano, registrava una perdita pari a -5,82% (al lordo di fee e fiscalità) in base al Ftse Mib, quello europeo lasciava sul terreno il 4,68% (al lordo di fee e fiscalità) secondo il DJ EuroStoxx in euro e quello in dollari limitava le perdite a un pur sempre importante -3,70% (al lordo di fee e fiscalità) secondo l’S&P 500, l’industria italiana dei fondi di fondi hedge riportava un risultato flat con un rendimento del MH-Eurizon FdF indice generale pari a -0,07% (al netto di fee e fiscalità).
Il contributo maggiore a tale performance è stato fornito dai fondi hedge sottostanti, attivi nelle strategie relative value ed event driven, mentre lo stile che è stato più penalizzato è il long/short equity che ha sofferto dell’inversione di trend registrata sui mercati azionari.
Allargando l’orizzonte temporale, per una valutazione delle performance più corretta per prodotti la cui logica è necessariamente di medio/ lungo periodo, rileviamo che dal gennaio 2002 al gennaio 2010 i fondi di fondi hedge italiani (in base al MH-Eurizon FdF indice generale) presentano un profilo molto prudenziale e assai poco speculativo, avendo messo a segno una performance pari a +17,29% con il livello di volatilità più basso rispetto a ogni altra asset class (4,35 per cento). Nello stesso periodo infatti si evidenzia il -32,25% dell’indice Ftse Mib con una volatilità del 20,39% ed il -17,01% dell’indice Msci World Total Return in euro con una volatilità del 15,53 per cento. Leggermente superiore (+21,35%) è stato invece il rendimento dell’indice JP Morgan Gbi Global in euro (rappresentativo del mercato obbligazionario) grazie a un buon andamento nel gennaio 2010, che però evidenzia una volatilità nettamente superiore a quella dei fondi di fondi hedge (6,42%).
E in base alle primissime stime dell’Ufficio Studi di MondoHedge, in febbraio i FdF hedge italiani dovrebbero chiudere con una performance leggermente positiva; risultato favorito dall’andamento dei fondi attivi nelle strategie Long/short equity, relative value e global macro.


Ultimi articoli nella stessa categoria:
Investimento immobiliare, puntare sul diverso - il loft
In fase di definizione della scelta dell'immobile da acquistare per il proprio investimento immobiliare troppo spesso si tende a rivolgersi al mercato ...continua
Formula chiara di investimento MNP
Arriva la nuova generazione di fondi comuni di investimento che mettono al sicuro il vostro capitale investito.
I Fondi Garantiti BNP Paribas.continua
Mercati allo sbando e i consumatori tornano alle polizze vita

Il settore Vita potrebbe toccare nuovi massimi storici. A fare la parte del leone sono ancora le polizze di ramo I, quelle tradizionali con rivalutazione ...continua
Come selezionare un consulente privato che ci aiuta a scegliere investimenti sicuri
Il fenomeno dell'insoddisfazione degli investitori privati nei confronti dei loro consulenti finanziari (addetti bancari, private banker, promotori finanziari) ...continua

No Comments »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress