GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

20 April 2010

Investire sicuro: meglio i fondi o il fai da te?

fondiFare investimenti sicuri nelle banche oggi non è un mestiere facile. Il settore è sotto schiaffo da oltre tre anni. Certo, le modifiche sulle stime delle perdite legate alla crisi di liquidità potranno aiutare la ripresa. Ma il percorso sarà ancora lungo. Un’idea, la più ovvia per i retailer che non hanno la possibilità di un’analisi approfondita, è quella di comprare fondi che investono nel comparto dei finanziari (il più capitalizzato nelle Borse internazionali, oltre il 20%, e fortemente pesato dagli istituti di credito).
Ma quali fondi? Quelli gestiti o gli Etf, che costano molto meno in termini di commissioni? Vediamo un esempio concreto di performance. Un fondo globale specializzato nel comparto finanziario in media da inizio anno ha guadagnato attorno al 12-13%, un po’ più del 9% circa messo a segno dall’indice globale bancario di Msci e del rendimento medio degli Etf. Molti azionari “gestiti” però sono stati in linea, o hanno fatto peggio.
Insomma,l’unico modo per investire e guadagnare, senza pagare commissioni stratosferiche, resta il fai-da-te? No, perché rischia di diventare davvero un gioco al massacro.
Negli ultimi 40 anni numerosi studi empirici hanno cercato di dimostrare che, in media, i gestori attivi non sono mai riusciti a battere l’indice. Ma bisogna distinguere fra chi fa una gestione attiva vera e chi, invece, dice di farla proponendosi però di seguire semplicemente l’andamento quotidiano del benchark di riferimento.
Ma come distinguere la gestione attiva “vera” da quella “falsa”? Un criterio è seguire nel tempo la parte degli impieghi di portafoglio che ha un andamento diverso rispetto all’andamento medio dello stesso. Così si vede chi sa assumere rischi vincenti. L’altro elemento da considerare è la “convinzione” del gestore sulle posizioni che prende: poche posizioni, ma forti, indicano che il gestore mette in gioco la sua stessa credibilità sulle scelte di investimento. E questo è un buon indicatore della possibilità di sovraperformance.


Ultimi articoli nella stessa categoria:
Investimento immobiliare, puntare sul diverso - il loft
In fase di definizione della scelta dell'immobile da acquistare per il proprio investimento immobiliare troppo spesso si tende a rivolgersi al mercato ...continua
Formula chiara di investimento MNP
Arriva la nuova generazione di fondi comuni di investimento che mettono al sicuro il vostro capitale investito.
I Fondi Garantiti BNP Paribas.continua
Mercati allo sbando e i consumatori tornano alle polizze vita

Il settore Vita potrebbe toccare nuovi massimi storici. A fare la parte del leone sono ancora le polizze di ramo I, quelle tradizionali con rivalutazione ...continua
Come selezionare un consulente privato che ci aiuta a scegliere investimenti sicuri
Il fenomeno dell'insoddisfazione degli investitori privati nei confronti dei loro consulenti finanziari (addetti bancari, private banker, promotori finanziari) ...continua

No Comments »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress