GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

8 October 2009

Da Banca Sella un Prestito d’Onore per lo studio

Categoria: Prestiti — Tags: , , , — Riccardo @ 15:23

prestito_onoreI Master privati, soprattutto all’estero, sono molto costosi e la possibilità di frequentarli appena finita l’Università è scarsa se non si ha alle spalle una famiglia che può affrontare tale spesa. Tuttavia Se siete dei brillanti neolaureati appena entrati nel mondo del lavoro, Banca Sella favorisce la frequentazione di un Master coprendo la spesa con un prestito personale fino a cinquantamila euro! Per ottenere questo credito agevolato per studenti occorre presentare il proprio curriculum universitario e una dichiarazione del datore di lavoro che indica il salario che state percependo. Questo prestito d’onore, infatti, è riservato comunque a chi percepisce un minimo di reddito dimostrando la sua capacità di entrare nel mondo del lavoro. Il capitale delle rate dovranno essere rimborsate a partire da 6 mesi finito il Master, con un tasso della media Eutibor più il 3%.


Ultimi articoli nella stessa categoria:
Nuova guida: il prestito di consolidamento debiti
Troppe rate da pagare e l'esigenza di ridurne il peso? Il prestito di consolidamento debiti è il prodotto che consente di accorpare tutte le rate dei ...continua
Prestito vitalizio SENZARATA di IBL Banca
SENZARATA è il prestito vitalizio proposto da IBL Banca in un mercato in netta crescita dal 2006, anno in cui la legge finanziaria ha posto le basi per ...continua
Prestito BNL Pensione Dinamica
Anche in pensione puoi contribuire in maniera significativa a realizzare i progetti di vita dei tuoi figli o nipoti.
Grazie alla tua pensione, ...continua
Prestiti per neonati, richiesta da effettuare entro fine anno
Per chi intende chiedere un finanziamento di cinquemila € a tasso fisso agevolato garantito dal governo, per i bambini nati nel 2009 questo è il momento ...continua

No Comments »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress