GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

22 October 2009

Un prestito anche per le fasce deboli?

mutui coppiaSul sito dell’Associazione bancaria italiana è online una guida di orientamento per le fasce sociali più colpite dalla crisi che necessitano di credito presso le banche. E’ in arrivo infatti una serie di agevolazioni sui finanziamenti per privati e aziende.
In particolare, i cassintegrati potranno usufruire di accordi stipulati tra banche e sindacati per ricevere il denaro in anticipo senza ritardi burocratici. Inoltre, per quanto riguarda i mutui ai disoccupati, i cassintegrati potranno beneficiare di un rinvio dei pagamenti delle rate fino al momento del rientro nel mondo del lavoro, sempreché le banche erogatrici dei mutui siano tra quelle che partecipano al programma finanziario dello Stato. (more…)

24 September 2009

La nuova linea di finanziamenti “Sella Ambiente”

casa_risparmio_energeticoFinalmente un’idea innovativa che va incontro ai privati che intendono sostenere delle spese per rendere la propria vita “ecocompatibile”. Un tipo di prestito personale che favorisce l’acquisto, totale o parziale, di prodotti a basso consumo energetico e impatto ambientale con l’applicazione di particolari tassi di interesse agevolati. L’offerta è divisa in 4 sezioni tematiche:
1) Risparmio energetico per la casa: serve a finanziare interventi di ristrutturazione sulla propria abitazione finalizzati all’ottimizzazione della spesa energetica, come il rinnovo della caldaia, localizzazione di pannelli solari sul tetto o isolamento termico delle mura. Questo tipo di prestito è richiedibile solo da persone fisiche e richiede i seguenti documenti: preventivo della spesa e indicazione della ditta che effettuerà il lavoro; certificazione energetica prodotto da un tecnico specializzato; copia degli ultimi 3 stipendi; ultimo 740 disponibile. (more…)

16 April 2009

Misure di sostegno per la popolazione colpita dal terremoto

Categoria: Banche — Tags: , , — Roberto @ 20:47

Il dramma che nell’ultima settimana ha scosso l’Abruzzo e l’Italia intera non ha fortunatamnte lasciato indefferenti le banche. L’Abi, a nome di tutte le banche aderenti, ha annunciato una serie di misure di sostegno a favore della popolazione colpita dal forte terremoto. Forse una goccia nell’oceano di difficoltà in cui navigano a vista i sopravvissuti, ma pur sempre qualcosa che può alleviare la situazione di estrema precarità esistenziale in cui si sono ritrovati da un giorno all’altro. In attesi che altre e più organiche misure vengano prese a livello statale, gli istituti di crediti hanno sospeso il pagamento delle rate mutuo fino alla fine dell’anno, azzerato le commissioni bancarie nelle operazioni di bonifico e prelievo e messo a disposizione fondi per la ricostruzione. Ad applicare queste agevolazioni saranno tutti gli sportelli bancari della zona compresa nel decreto ministeriale sullo stato di emergenza. La sospensione del pagamento delle rate vale sia  per i muti e i grandi finanziamenti come per i crediti al consumo e le finanziarie. Si punta anche alla rinegoziazione dei mutui con un allungamento della scadenza per permettere la diminuzione della rata. Un primo esempio di aiuto diretto è quello della Banca di Credito Cooperativo di Roma, che ha stanziato 30 milioni di euro per finanziamenti alle imprese fino a quindicimila euro a tasso zero, da rimborsareo in tre anni a partire dal prossimo, che siano impegnate in progetti di ricostruzione o gestione dell’attuale emergenza.

Powered by WordPress