GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

28 April 2009

Le carte di credito che ti rimborsano

Per superare l’allarmismo degli ultimi tempi sull’eccessivo costo delle carte di credito, sono state sperimentate nuove formule che permettono di alleggerire gli oneri annuali ricevendo indietro una percentuale delle somme spese durante l’anno con la carta di credito. In questo momento ne sono attive due: una è la carta di credito di Altroconsumo, riservata ai titolari dell’Associazione, l’altra la Blu American Express. Vediamo come funzionano. La prima, voluta dall’associazione ambientalista per un consumo sostenibile e responsabile, è stata attivata in collaborazione con Banca Sella ed appartiene al circuito Visa. I titolari, a fine anno, si vedranno accreditare lo 0,2% delle spese fatte con la carta, che ha un plafond base mensile di 800 euro (innalzabile gratuitamente) e da la possibilità di fare acquisti anche a pagamenti rateali e prelievi di contanti con un limite di 300 euro mensili. Il canone annuale è di soli dieci euro e non ci sono costi aggiuntivi per richiedere la sostituzione della carta. Blu American Express risponde con l’1% delle spese rimborsate e un plafond superiore ai 5 mila euro. Ha però spese più alte, sia per il canone, di 30 euro, che per gli interessi applicati agli acquisti rateali.

5 December 2008

Altroconsumo ricorre al Tar lazio per la portabilità dei mutui

Altroconsumo si dichiara parte civile, accanto all’Antitrust, nel ricorso presentato al Tar Lazio dai ventitré istituti bancari accusati di non aver ottemperato alla portabilità dei mutui a costo zero come previsto dall’accordo tra Abi e Ministero del Tesoro. La sanzione emessa dall’autorità garante per le inadempienze è stata di 9 milioni 680 mila euro, in seguito anche ad un’inchiesta di Altroconsumo che lo scorso 18 aprile aveva denunciato all’Authority la mancata attuazione della portabilità gratuita dei mutui da parte del 95% degli operatori bancari che spesso, ignorando le esplicite richieste dei clienti, offrivano soluzioni differenti ma sempre più onerose, come la sostituzione del mutuo o surrogazione con spese a carico dei consumatori. La sanzione è stata naturalmente impugnata dalle banche e si è così finiti al Tar dove si deciderà definitivamente sulla questione. La difficoltà di ottenere la portabilità a costo zero lede il principio della libera concorrenza ma soprattutto danneggia fortemente chi ha un mutuo in corso dato che con l’attuale abbassamento dei tassi potrebbe legittimamente sperare a un risparmio consistente sulla rata mensile.

3 December 2008

Mondial Assistance vince gli Awards 2008 di Milano Finanza

Mondial Assistance sbanca le classifiche di qualità come migliore azienda nel campo dell’assistenza e assicurazione viaggi. A deretarlo sono arrivati due importanti riconoscimenti. Il primo dal prestigioso quotidiano Milano Finanza, che come ogni anno assegna gli Awards per la qualità. Nello specifico gli MF Innovazione Awards 2008 premiano la compagnia per le polizza assicurative online E-Mondial, piazzate sulm mercato attraverso il portale www.e-mondial.it. Il premio è stato assegnato valutando l’innovazione, il costo e la trasparenza dell’offerta, tutti parametri in cui Mondial Assistance si è dimostrata all’avanguardia. I prodotti MondialCare (assistenza sanitaria in tutto il mondo con massimale illimitato per chi viaggia negli USA), MondialMove (dedicato a chi si muove in auto in Italia e in Europa) e MondialAllInclusive (copertura completa, comprensiva di bagaglio e annullamento, in tutto il Mondo) si sono quindi classificati al primo posto nella categoria “Assistenza”. Il secondo riconoscimento è stato assegnato dal mensile “Altro Consumo” dopo un’inchiesta sulle principali polizze assicurative dedicate agli amanti dello sci e degli sport invernali. Le polizze online SkiExtended (9 giorni di copertura assicurativa) e SkiWeeked (4 giorni di copertura) di Mondial Assistance si sono classificate prime ottenendo l’ambito “Bollino Blu”.

24 September 2008

Mutui, non cessano le denunce dei consumatori

Periodo caldo quest’ultimo anno per tutto ciò che ha a che vedere con i mutui. A finire nell’occhio del ciclone ancora una volte le banche, accusate di scarsa trasparenza dall’associazione Altroconsumo (www.altroconsumo.it) per la mancata applicazione della convenzione Tremonti del giugno scorso. Per sei tra i più importanti gruppi bancari -Unicredit, Intesa San Paolo, Ubi Banca, Monte Paschi, Popolare di Sondrio e Banca Toscana- è scattata la denuncia alla Banca d’Italia e al Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il problema è relativo alle lettere sulla rinegoziazione dei mutui; pare infatti che non contengano il piano d’ammortamento, senza il quale è impossibile capire la reale rata da pagare e il capitale residuo di finanziamento. Tra inspiegabili errori di calcolo e omissioni manca inoltre l’indicazione dell’evoluzione del tasso variabile e l’indicatore sintetico di costo, per valutare il costo effettivamente pagato dal risparmiatore per tutta l’operazione. Non c’è chiarezza sul tasso, manca qualunque riferimento al parametro di indicizzazione e allo spread. Il perché, incredibile a dirsi, è che non si è tenuto conto dell’aumento dei tassi. Il consiglio è di NON ACCETTARE la proposta di rinegoziazione della banca. Con l’illusione di una rata inferiore si corre il rischio di aumentare a dismisura la durata del mutuo, a volte di oltre 25 anni.

Powered by WordPress