GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

30 November 2009

Conto Tuo Clic di Banca Sella

Conto-tuo-clickUn conto corrente con spese bassissime e tutti i servizi internet integrati, per sfruttare al meglio la tecnologia evitando di intasare gli sportelli bancari. Le banche da un po’ di tempo infatti prediligono le operazioni online (rispami sul personale di sede e di burocrazia) da parte dei clienti, che a loro volta usufruiscono di servizi veloci e senza code agli sportelli!
Ideato per coloro che prediligono l’utilizzo di internet e degli strumenti elettronici di pagamento senza rinunciare ai canali tradizionali. I servizi inclusi nel canone sono:
- Operazioni illimitate via Internet;
- Prelievi bancomat illimitati gratuiti presso gli sportelli del gruppo Banca Sella;
- Estratto conto on line;
- Domiciliazione utenze;
- Libretto assegni gratuito.
Rivolgetevi pure alle filiali Banca Sella o visitate il sito internet con tutte le indicazioni contrattuali!

27 June 2009

Conto online zeronet di BPER

zeronet

Proseguiamo nella carrellata di presentazione dei conti correnti online parlando del conto “zeronet” della Banca popolare dell’Emilia Romagna. Come facilmente si può intuire dal nome la Banca romagnola si è allineata alla concorrenza offrendo ai propri clienti un conto zero spese che è possibile gestire direttamente da casa senza recarsi alle filiali della banca. Le zero spese sono garantite per le operazioni di tenuta conto, per l’appoggio ordini permanenti, per il canone primo bancomat, per il rilascio del canone Telepass  e della carta prepagata PayUp ZeroNet. Quest’ultima è una carta dl circuito Visa electron, prepagata e ricaricabile, con cui è possibile portare a termine tutte le operazioni tipiche della carta di credito: acquisto in negozio o via internet e prelievo allo sportello. (more…)

30 April 2009

BancoPosta Click

Categoria: Conti correnti — Tags: , , , — Roberto @ 22:58

Anche Bancoposta allarga la sua offerta di servizi per includervi un conto gestibile interamente online. Si chiama Bancoposta Click ed è indirizzato verso la sempre più larga fascia di clienti che una volta scoperto l’home banking non ha più intenzione di lasciarlo. Nell’ultimo anno le percentuali si sono impennate, vincendo anche le più strenue riserve sul fattore sicurezza. Ed effettivamente la gestione dei conti online è sicura, grazie alle tecnologie sempre nuove che permettono di restare al riparo da frodi e intromissioni indebite. Bancoposta ha fatto esordire il conto con una promozione valida fino a fine 2009: tasso al 2% lordo e ricariche postepay gratuite. A promozione finita questi vantaggi verranno persi, ritrovandosi con un conto a zero interessi e pagando il tradizionale euro di carica per la carta elettronica. Compresi in Bancoposta Click troviamo naturalmente tutti i servizi di Internet banking (bonifici, postagiro, pagamenti, ricariche telefoniche e Postepay), poi la Carta Postamat, la Carta di Credito Credit Easy (revolving), la possibilità di prelevare e versare in tutti gli uffici postali e dai bancomat bancoposta e quella di accreditare stipendio o pensione e domiciliare le bollette. L’unico neo, di quello che altrimenti sarebbe un conto in linea con gli altri della sua categoria, sono gli interessi sulla carta revolving, decisamente troppo alti, con TAEG del 15,84%

11 April 2009

Nuovo taglio del rendimento del conto deposito Chebanca

Dopo le riduzioni dei tassi europei di riferimento i tagli dei rendimenti non si fanno mai aspettare, in particolare CheBanca arriva sempre puntuale all’adeguamento al ribasso dei tassi del conto deposito. Ma la banca retail del gruppo mediolanum non è la sola che si vede costretta ad abbassare i rendimenti dei depositanti; e così dopo il taglio dello scorso 13 marzo scorso a partire dall’8 maggio assisteremo ad un ulteriore calo della redittività delle somme depositate in banca. In questo specchietto vi illustriamo i nuovi valori dei tassi al lordo della ritenuta fiscale del 27%:

 

- Tasso base (per i depositi non vincolati) passa da 2,60% a 1,75%;

- Tasso per i depositi vincolati a 3 mesi passa da 3,10% a 2,50%;

- Tasso per i depositi vincolati a 6 mesi passa da 3,50% a 3,00%;

- Tasso per i depositi vincolati a 12 mesi passa da 4,10% a 3,50%.

 

I tagli non interessano nella stessa misura i diversi tipi di deposito; quello meno colpito dalla riduzione è il tasso dei depositi a 6 mesi che risparmia uno 0,10% rispetto a quelli a 3 e 12 mesi.

Un plauso alla trasparenza con cui la banca ha scelto di comunicare con largo anticipo il cambiamento, assicurando l’applicazione dei vecchi tassi fino al 7 maggio e lasciando il tempo ai clienti di scegliere altre soluzioni per i propri risparmi.

27 March 2009

Duetto Click&Go di Ubi Banca

Categoria: Conti correnti — Tags: , , — viviana @ 22:44

Duetto Click&Go è il conto interamente online di Ubi – Banca Popolare di Bergamo che unisce alla facilità di gestione del conto anche un risparmio sulle spese di gestione. Con soli 0,99 centesimi al mese è possibile attivare tutti i servizi di home banking di Ubi Banca “Qui Ubi”, avere a disposizione un numero di telefono per effettuare le operazioni a distanza e un bancomat che assicura prelievi gratuiti in tutte le filiale bancarie dell’area Euro. Tutti i servizi classici rientrano nel canone mensile e le altre operazioni soggette a commissioni risultano comunque più convenienti rispetto alle dirette concorrente. Insieme al Bancomat viene fornita la carta Sempre Prepagata, una carta di credito elettronica collegata al conto e ricaribile da internet per gli acquisti online o altre spese. L’estratto conto e tutta la corrispondenza vengono inviate in formato elettronico certificato direttamente nella casella di posta elettronica ma è possibile richiedere e ricevere informazione anche via sms e per chi ha uno smartphone è possibile operare sul conto direttamente dal cellulare.

17 March 2009

Agli italiani piace l’home banking ma meno i pagamenti internet con carta

Categoria: Banche — Tags: , — viviana @ 20:47

Come gli italiani vedono la diffusione dei sistemi di pagamento via internet? Capire come si orientano i consumatori è fondamentale per definire le future strategie di marketing delle banche. I dati raccolti da Online Wellbeing di F-Secure si centrano proprio su questo aspetto e fotografano una situazione che vede una diffusa fiducia per quanto riguarda l’home banking, mentre in tanti ancora credono che pagare con carta di credito su internet possa essere rischioso. I dati della ricerca sono tra i più affidabili, in quanto vengono raccolti ogni anno in otto paesi; quest’anno oltre all’Italia sono stati oggetto della ricerca Gran Bretagna, Francia, Germania, Stati Uniti, Canada, India e Hong Kong. Se il 50% degli intervistati sul totale del campione effettua operazioni di on line banking in tutta tranquillità, in Italia la percentuale aumenta leggermente ed arriva al53% in Italia. Per quanto riguarda la carta di credito invece ci troviamo di fronte a numeri che riflettono il timore della stragrande maggioranza degli utenti. Solo il 6% infatti si sente sicuro nell’acquisto on line; in Italia la percentuale sale al 7% ma resta comunque bassa.

13 March 2009

Taglio dei tassi sui conti deposito/1: Che Banca

Come al solito, dopo la notizia dei tagli dei tassi di interesse da parte della Banca Centrale Europea arrivano le prime ripercussioni sul mercato italiano. I più colpiti, per la loro tipologia ibrida, sono i conti deposito, i cui redimenti scendono proporzionalmente alla discesa del costo del denaro. Sono soldi lasciati su un conto ad alta remunerazione di cui che per la rappresenta un bacino di liquidità e per il cliente un’ottima soluzione di guadagno poco impegnativo, in cui capitale e rendimento sono sicuri e il denaro depositato non è vincolato o lo è solo per brevi periodi. Si capisce quindi come di fronte a un’abbassamento del tasso di riferimento le banche, che guadagneranno meno sugi interessi dei soldi prestati, contestualmente abbassino anche i rendimenti dei soldi depositati. La prima ad adeguarsi al cambiamento è stata Che Banca, la banca retail del gruppo Mediobanca, che ha annunciato che dal oggi, 13 marzo, limerà i tassi applicati sul conto di deposito, dopo i numerosi tagli dei tassi da parte della BCE.
Questi i nuovi tassi adottati:
   
- Il tasso base (per i depositi non vincolati) passa da 3,30% a 2,60%;
- Il tasso per i depositi vincolati a 3 mesi passa da 3,60% a 3,10%;   
- Il tasso per i depositi vincolati a 6 mesi passa da 4,00% a 3,50%;
   
- Il tasso per i depositi vincolati a 12 mesi passa da 4,70% a 4,10%.

16 February 2009

Moneybox Self Service di Unicredit

Sul fronte investimenti Unicredit ha messo in campo un’offerta dedicata anche ai piccoli investitori che offre rendimenti interessanti rispetto all’attuale panoramica del mercato. Si chiama Moneybox Self Service e permette di investire online la somma scelta a partire da un minimo di 5.000 euro. La durata dell’investimento è sul brevissimo termine: 1, 2 o 3 mesi e la modalità è il Pronti contro termine, metodo molto usato da tante proposte di investimento di cui ci è già capitato di parlare in precedenti articoli. Il rendimento netto varia a seconda della somma investita e del periodo scelto. Vediamo il prospetto informativo che si trova sul sito Unicredit (www.unicredit.it): per le somme da 5.000 a 100.000 euro il tasso è per 1 e 2 mesi il 2% e per 3 mesi il 2,25%. Per gli importi superiori a 100.000 è sempre il 2,2%. I tassi suindicati si intendono netti. Altro risparmio è dato dal regime fiscale di tassazione che è quello agevolato. Ricordiamo che sugli intressi maturati verrà applicata la ritenuta del 12,5% anzichè del 27%. Moneybox Self Service non prevede nessun costo di sottoscrizione. Il servizio sel service di investimento è attivo tutti i giorni dal lunedì al venerdì di norma dalle ore 9.30 alle ore 21.30 e per accedervi è necessario essere registrati per effettuare operazioni di banking online.

15 February 2009

Ultimi giorni per Fineco Connect

Categoria: Conti correnti — Tags: , , — Roberto @ 23:33

Banca Fineco aveva lanciato a metà dicembre una promozione valido fino a gennaio che però è stta rolungata fino a tutto febbraio. Restano quindi meno di due settimane per godere dei premi pensati da Fineco per i clienti che “presenteranno” alla banca degli amici disposti a loro volta ad aprire un conto corrente. I gift tra i quali si può scegliere sono vari: 80 euro da spendere con carta usa-e-getta, una cornice digitale 7″ Samsung, un bonus da 100 euro in commissioni trading o donazione in beneficenza da 80 euro. I tre clienti che porteranno più amici si aggiudicheranno inoltre un totale di 1.000.000 di punti nel il programma fedeltà di Fineco “Hi-Fi”, con i quali potranno scegliere in seguito altri premi. Anche i nuovi correntisti potranno scegliere il loro dono, sempre tra quelli indicati sopra, e in più godranno di una anno di conto gratuito. Fineco ha confermato la sua vocazione per la rete inserendosi in circuiti di social network come Facebook, Myspace e Messenger; un modo innovativo di pubblicizzare i propri prodotti e sicuramente uno dei miglori per raggiungere l’ampio pubblico che spesso non legge più il giornale!

17 December 2008

“Conto @me” di Webank

Categoria: Conti correnti — Tags: , , , , — viviana @ 17:25

Abbiamo parlato negli scorsi giorni del nuovo servizio “Talk” di Webank (www.webank.it), per i clienti che vogliono scambiarsi informazioni o dare consigli sui prodotti creditizi. Vediamo ora più nel dettaglio quali solo le condizioni offerte da questa banca online all’avanguardia nell’attenzione al cliente e nella funzionalità e semplicità dell’interfaccia web. Dal punto di vista dei conti correnti Webank propone “Conto @me” che se aperto entro il 31/12/2008 offre il 5,5% di interesse fino al 28 febbraio 2009 (valido per giacenze entro i 30.000; per importi superiori il tasso cambia), zero spese di gestione apertura e chiusura, carta di credito gratuita per sempre, bancomat internazionale e prelievi gatuiti in tutti gli sportelli italiani e dell’aera euro. L’alto rendimento non inganni, non si tratta di un conto deposito ma di un conto tradizionale in cui si ha la piena disponibilità delle somme versate in ogni momento ed è possibile, oltre alle normali operazioni con le carte, fare online bonifici e pagamenti vari. Per i versamenti ci si appoggia alla rete di filiali BPM, oppure si può scegliere di utilizzare i bollettini freccia presso una qualsiasi banca. Per chi è già cliente Webank o Bpm “Conto @me” prevede le stesse condizioni salvo un interesse più contenuto pari al 3,15%.

Older Posts »

Powered by WordPress