GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

19 August 2010

UnicreditCard Gold, la carta di credito top di Unicredit Banca

Categoria: Carte di credito — Tags: , , — Andrea @ 16:14

unicreditcard-goldOgni linea di carte di credito culmina con la tipologia “Gold”, e così avviene anche per le carte emesse da Unicredit Banca. Destinata ad utenti evoluti e che si vogliono distinguere, comporta una serie di privilegi a fronte di un canone annuo maggiore a quello delle carte convenzionali. (more…)

12 November 2008

Barclaycard

Barclaycard è il colosso delle carte di credito conta in Europa più di 13 milioni di clienti. Cerchiamo di capire cosa porta tanti a scegliere Barclays (www.barclaycard.it) analizzando le offerte delle due carte di credito ad opzione revolving: la Barclaycard Classic e la Barclaycard Gold per chi ha bisogno di un credito più alto. La prima è gratuita mentre la seconda lo è solo per utilizzi superiori ai 2000 euro annui; in caso contrario ha un costo di 30 euro per il primo anno e 60 per i seguenti. La Barclaycard fa parte del circuito Visa e non ha quindi limitazioni nell’utilizzo, dà la possibilità di usufruire dei servizi di homebanking senza nessuna spesa aggiuntiva, è esente da qualsiasi tipo di commissione e il suo utilizzo è garantito contro le truffe al pari di qualsiasi altra carta di credito. Le condizioni contrattuali sono distinte se la carta si utilizza come normale carta di credito o in modalità revolving e in questo secondo caso il tasso applicato TAEG è del 21,93%. Se usata per prelievi dagli sportelli Bancomat si paga il 4% di commissione con minimo 2,50 euro, le operazioni in valuta hanno una commissione dell’1,75%, le spese di spedizione ammontano a 1,50 euro per estratto conto per un totale di 18,00 euro all’anno. Un servizio molto utile fornito da Barclay è la comunicazione via SMS dell’importo ancora disponibile sulla carta.

29 September 2008

Carte… che passione!

Sembra che il numero dei possessori di carte bancarie continui a crescere. I dati raccolti dall’Osservatorio sulle carte di credito Assofin – Crif Decision Solution – GfK Eurisko parlano chiaro. Lo scorso anno il numero di operazioni concluse senza scambio di moneta contante è aumentato del 3,5%. Insomma sembra consolidarsi una tendenza degli ultimi anni che ci vede un po’ tutti e tutte entrati nel club di chi possiede una carta; che sia di credito tradizionale, bancomat, prepagata o revolving non siamo più disposti a rinunciare alla comodità e alla sicurezza offerte da questi strumenti di pagamento. Tanti sono poi i servizi che ci agevolano l’esistenza, dagli acquisti online al pagamento delle bollette, dall’acquisto di carburante alla possibilità di pagare al casello evitando così lunghe file. I numeri impressionano; sono più di 75.000 le carte di plastica in circolazione. Le carte di credito restano saldamente nelle mani di italiani e italiane, segnando un ulteriore incremento del 10,3%. Più contenuto è l’incremento delle carte Bancomat, solo l’1,6%, ma è naturale vista la sua già quasi totale diffusione. Ma le vere super-star di questa classifica sono le carte prepagate che segnano un incremento del 30.1%! Anche le carte revolving continuano nel trend di crescita guadagnando più del 7%.

Powered by WordPress