GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

15 June 2010

Recesso polizze malattie, le nuove regole

Categoria: Assicurazioni — Tags: , , — Riccardo @ 10:46

malattiaLe imprese d’assicurazione non potranno esercitare il recesso dalle polizze poliennali di malattia qualora una malattia – cioè il sinistro nel linguaggio delle compagnie – si verifichi effettivamente. È una delle principali novità previste dal regolamento dell’Isvap ( n.35) sulla trasparenza dei prodotti assicurativi, emanato nei giorni scorsi. Il divieto di recesso non è totale perchè l’impresa potrà comunque farvi ricorso nei primi due anni del contratto (come previsto nel codice delle assicurazioni) ma la disposizione dell’organo di vigilanza del settore avrà ugualmente un significativo impatto. (more…)

17 November 2009

Disdetta dell’Assicurazione: i nuovi termini di preavviso

Categoria: Assicurazioni — Tags: , , , , — Riccardo @ 17:02

Assicurazioni sulla vitaLa disdetta della polizza consiste nel comunicare all’assicurazione il termine del contratto in essere per fare in modo che lo stesso non si protragga per un altro anno (a causa del tacito rinnovo). Non si deve dare nessuna motivazione alla compagnia assicuratrice: infatti la disdetta può significare, perlopiù, che il contraente ha individuato delle condizioni più favorevoli con un’altra compagnia. Per quanto riguarda i tempi entro i quali presentare la disdetta dell’assicurazione, dipende ovviamente dal tipo di contratto e secondo i rami:
- per il ramo DANNI, trattandosi spesso di polizze pluriennali, si riechiede usualmente un preavviso di due mesi; recenti normative hanno ridotto a un solo mese nel caso di denuncia di un sinistro.
- il ramo VITA, invece, permette di recedere dal contratto assicurativo con un preavviso scritto di almento 30 giorni.
- per l’RCA il discorso è molto diverso: essendo una polizza obbligatoria per gli automobilisti è previsto un preavviso di soli 15 giorni, mentre nel caso la compagnia assicurativa cambi unilateralmente i termini del contratto a sfavore del contraente egli ha diritto di recedere con preavviso di un solo giorno!
Per maggiori approfondimenti clicca QUI

9 October 2008

Disdire la polizza assicurativa

Categoria: Assicurazioni — Tags: , , — viviana @ 11:23

Ogni anno il mercato delle assicurazioni vede l’ingresso di nuove offerte e nuove compagnie assicurative. Cambiare compagnia quindi è sempre una tentazione nel tentativo di risparmiare sugli esosi costi della polizza. Oggi fortunatamente disdire un’assicurazione è molto semplice, grazie alle leggi emanate negli ultimi anni. Vediamo come funziona. Se la polizza non prevede il tacito rinnovo è possibile cambiare compagnia alla scadenza del contratto, senza necessità di inviare alcuna disdetta. In tutti gli altri casi, che sono la maggioranza, la disdetta dell’assicurazione va inviata tramite raccomandata o via fax almeno 15 giorni prima della scadenza, salvo alcune eccezioni. La prima nel caso in cui la compagnia non abbia provveduto a inviare almeno 30 gg prima della scadenza l’attestato di rischio (visualizza istruzioni e modulo) e la prevista comunicazione contenente l’importo del premio. Il secondo caso è quello in cui il nuovo premio abbia subito un aumento superiore al tasso programmato di inflazione. E infine nel caso in cui le condizioni contrattuali prevedano, come modalità di comunicazione dell’adeguamento del premio, la semplice affissione in Agenzia. In questi tre casi la disdetta può essere data il giorno della scadenza.

Powered by WordPress