GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

25 January 2010

Ebay trascina l’e-commerce in Italia, tutti gli acquisti al risparmio

Categoria: Risparmio — Tags: , , , — Andrea @ 12:35

ebay-crescita-venditeLa crisi economica attanaglia le famiglie italiane? I consumi crollano e il risparmio non aumenta? Indubbiamente questi segnali sono legati ad una minor quantità di denaro circolante o ad un incremento, magari non registrato dall’inflazione, di alcuni prodotti. Sia quel che sia Ebay pubblica il suo resoconto sull’andamento del business e si rivela un fenomeno in controtendenza con aumenti considerevoli in molte categorie merceologiche.
Il ritmo di vendita su Ebay è altissimo; ecco le stime di prodotti venduti ogni minuto (!): (more…)

17 July 2009

E-commerce più caro dopo l’aumento dei prezzi delle raccomandate

Categoria: Risparmio — Tags: , — Roberto @ 12:12

Poste Italiane tira dritto nonostante le tante proteste che si sono scatenate dopo l’annuncio di un aumento delle tariffe di raccomandate e assicurate. Il nuovo adeguamento, fortemente penalizzante per i consumatori, porterà i prezzi delle raccomandate nazionali alle stelle, con aumenti in alcuni casi del 45%. Le raccomandate fino a 20 grammi passano da 2,80 a 3,30 euro; per i 30 grammi si passa dai 3,20 euro ai 4,40 e per un plico da 60 dai 3,25 euro precedenti si è passati ai 4,75 euro. Per l’estero al situazione è ancora più preoccupante dato che una raccomandata da 1 a 2 chilogrammi diretta in Australia ci costerà 34 euro contro i 24,50 del mese scorso. Idem per i pacchi destinazione Germania che con le stesse caratteristiche costeranno 19 euro invece di 12. Le proteste più vibranti sono arrivate dalla community dell’e-commerce; le transazioni di compravendita saranno infatti notevolmente penalizzate da questi rincari. Un vero peccato dato i forti risparmi possibili negli acuisti in rete che comunque, nonostante i rincari nelle spedizioni, rimarranno sempre fortemente competitivi rispetto al mercato classico.

31 May 2009

Banca Sella all’avanguardia sui sistemi di pagamento

Categoria: Banche — Tags: , , — Roberto @ 23:34

Banca Sella la conosciamo, soprattutto per quanto riguarda l’attività del suo gruppo retail Web Sella. Ed infatti si può dire che la banca si piazza ai primi posti per quanto riguarda l’e-commerce in Italia, soprattutto grazie al lavoro che si è fatto sulla gestione dei pagamenti dei negozi online. Quello che forse non è ancora molto conosciuto è il sistema di pagamento PayPal. Paypal è un metodo sicuro di portare a termine le transazioni commerciali via internet. Legato al conto corrente o alla carta di credito il circuito Paypal assicura che vi sia realmente la disponibilità delle somme da versare. Ma non è una sicurezza solo per il venditore, bensì anche per il compratore. I pagamenti Paypal sono infatti assicurati e in caso di inadeguatezza della merce acquistata è lo stesso circuito a rimborsare l’acquirente. Se vi state domandando quale sia effettivamente l’utilità del servizio iniziate a comprare su e-bay e potrete averne un assaggio. In questi giorni Banca Sella e PayPal hanno stretto un accordo dando così vita a una delle più complete piattaforme italiane per pagamenti online. Nella pratica significa che gli utenti Banca Sella che accettano i pagamenti online, cioè che utilizzano il servizio Gest Pay della banca, potranno d’ora in poi aggiungere PayPal tra le opzioni di pagamento senza dover modificare niente nelle impostazione del sito. Un buon modo per raggiungere 185 milioni di iscritti PayPal ed allargare la propria clientela anche all’estero.

25 May 2009

E-commerce, contagio in atto

Categoria: Risparmio — Tags: , , , — viviana @ 17:26

Che l’e-commerce rappresenti una sicura possibilità di risparmio è fatto che sta diventando noto ai più. Questa certezza si evince dalle ultime statistiche di Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, che fotografano una consistente crescita nel numero di persone che fanno i propri acquisti su internet. Con riferimento all’anno precedente, l’e-commerce è cresciuto di ben il 18% nel 2008. E se all’inizio l’espansione è stata trainata da settore dei servizi nei primi del 2009 già si nota come questo dato stia cambiando in favore dell’acquisto di prodotti. Il numero degli italiani che non esitano a comprare su internet tanti dei beni di cui hanno bisogno ha raggiunto quota 5,3 milioni. Unica nota dolente la diminuzione dell’ammontare delle transazioni, fatto però interamente imputabile al difficile momento economico e alla conseguente contrazione delle spese che si è registrata in ogni campo. Il web diventa centrale nelle nostre abitudini consumistiche; e anche quando la transazione non si conclude via internet il 68% degli intervistati dichiara che comunque lo utilizza per prendere informazioni sul prodotto. Non siamo ancora ai livelli degli altri paesi europei, per non dire dell’America, ma i livelli di crescita iniziano ad essere superiori a quelli di Inghilterra, Francia e Germania, erodendo pian piano la differenza che ci separa.  

19 May 2009

Niente più file, fai la spesa con un clic

Categoria: Risparmio — Tags: , — viviana @ 17:59

La diffusione di internet nel nostro paese non è ancora all’altezza di quella di altri paesi sviluppati. Per questo progetti pilota come spes@casasottocasa  sono importanti per convincere tutti i consumatori della praticità e del risparmio che la rete porta nelle vite di tutti. La scommessa è quella di far passare tramite web non solo i grandi acquisti a distanza ma anche la spesa quotidiana. Il progetto è stato ideato dalla Fida (Federazione Italiana Dettaglianti dell’Alimentazione) insieme al Sindacato provinciale dei dettaglianti ortofrutticoli e per il momento si sperimenterà solo nel territorio di Milano. Dal momento in cui sarà attivo sarà possibile fare la spesa da casa visualizzando con una webcam i prodotti dei negozi aderenti ed ordinare ciò di cui abbiamo bisogno andando ad ritirarlo quando sarà pronto o aspettando comodamente la consegna a domicilio. Un’offerta allettante, soprattutto per chi teme le ore passate al supermercato  e preferirebbe utilizzare i momenti liberi per altre occupazioni. Si spera che la sperimentazione si allarghi presto a tutto il territorio nazionale, almeno nei grandi centri urbani dove più risolverebbe i problemi delle persone. L’altra speranza è che la larga diffusione dell’utilizzo di internet possa continuare riuscendo finalmente a far arrivare il segnale a banda larga anche dove ora non c’è.

27 April 2009

One-Time-Code Card in sperimentazione

Categoria: Carte di credito — Tags: , , , — viviana @ 19:41

IW Bank e VISA Europe hanno avviato la sperimentazione di una nuova carta di pagamento, la “One Time Code Card”. In cosa consiste? Innanzitutto c’è da dire che è una carta di credito pensata per gli acquisti online, progettata per ridurre i rischi di frode in cui si può incorrere nell’utilizzo. A differenza delle carte di credito classiche, sia prepagate che non, la “One Time Code Card” non ha un codice di sicurezza statico, ossia che resta sempre uguale, ma è dotata di un display che visualizza dei codici usa e getta validi solo per una transazione. Questo significa che non basterà più sottrarre il numero della carta per utilizzarla nei pagamenti online. Il codice usa e getta sarà di otto cifre e verrà richiesto in tutti i pagamenti che usano la tecnologia “Verified by VISA”. Altra accortezza in caso di smarrimento della carta: per ottenere la visualizzazione del codice monouso è necessario digitare un PIN in un tastierino integrato anch’esso nella carta. Per il momento siamo alla fase di progetto pilota, ma non è da escludere una rapida diffusione sul mercato, anche tenendo conto della larga diffusione degli aquisti su internet.

26 April 2009

Spedizioni gratis per gli acquisti online

Categoria: Risparmio — Tags: , , — Roberto @ 10:47

In momenti di crisi come questi sono, la mente collettiva di consumatori e venditori riesce spesso a partorire nuove modalità di risparmio. Gli Stati Uniti, come d’abitudine, sono il terreno di sperimentazione per nuove forme di commercio; il luogo dove innovazione e inventiva si incontrano con maggiore facilità per essere poi esportati nel resto del mondo. In questo caso non c’è nessuna nuova invenzione, solo la razionalizzazione dell’esistente. Comprare su internet è una pratica diffusissima e già di per sé conveniente. Per aumentare il risparmio delle transazioni e non farne diminuire il volume anche in momenti difficili come questo, una variabile su cui intervenire è il costo della spedizione, che spesso riusulta estremamente oneroso e purtroppo soggetto a disservizi vari. Per questo si sta diffondendo rapidamente il metodo della PickupZone: un network tra questi punti vendita, che mettono a disposizione propri spazi per lo stoccaggio di pacchi. Le merci acquistate su internet potranno essere spedite al punto vendite del network più vicino ed essere ritirati lì senza spese aggiuntive. In Italia esistono già alcuni esempi, attivi soprattutto nel campo dell’elettronica, in cui le spese del corriere non vengono conteggiate, o sono comunque inferiori, quando il ritiro avviene nei locali cittadini della catena in cui si è acquistato il prodotto.

22 March 2009

All’asta le polizze RcAuto e RcMoto su eBay

Categoria: Assicurazioni — Tags: , , , , — Roberto @ 19:06

E-bay, il portale di e-commerce basato sul principio dell’asta si avvale di una nuovissima categoria: quella delle assicurazioni,  grazie alla sorprendente iniziativa di Genertel , l’assicurazione online del Gruppo generali. Il progetto si chiama ‘Genertel Generazione Futuro’ e prevede l’apertura di un negozio vituale su e-bay, come molti già ne esistono, targato Genertel, dove sarà possibile acquiastare i prodotti assicurativi della compagnia. Al negozio virtuale sarà possibile acquistare 24h su 24 in maniera semplice e veloce. Le possibilità sono due; quela di acquistare polizze ‘a pacchetto’ Genertel Casa e Genertel Viaggi oppure partecipare alle aste per le assicurazioni RC Auto e RC Moto. Proprio così! Come tutti gli acquisti di ebay ci sarà una scadenza e un prezzo minimo di partenza, ma quello finale dipenderà dalla volontà degli utenti. Una scommessa decisamente innovativa che punta a catalizzare un’ampia fetta di mercato, quella dei frequentatori del sito che raccoglie migliaia di visite al giorno e nel quale si portano a termine transazioni per svariate migliaia di euro.

16 March 2009

E-commerce in crescita: i numeri del 2008

Categoria: Risparmio — Tags: , , , — Roberto @ 21:30

In un momento in cui si cerca una via d’uscita dalla crisi e una ripresa delle aziende i dati Gfk Retail Technology, presentati in collaborazione con Andec in occasione del ‘Terzo Forum sulle Internet sales’, potrebbero indicare una strada. In Italia, secondo quanto registrato nel 2008 le vendite di prodotti online sono ulteriormente cresciute. Il fatturato annuo è arrivato a un attivo di 760 milioni di euro che rappresentano in percentuale un 5%in più rispetto all’anno precedente; e questo in una situazione che ha invece registrato un calo del 2,2% delle vendite cosiddette tradizionali. A trainare il settore sono innanzitutto i prodoti tecnologici, la cui vendita fa segnare da sola un più 10,2%. Altre specifiche sui dati resi pubblici: il 4,8% del totale è rappresentato dai beni durevoli. Il comparto più sviluppato nella vendita via Internet è quello dell’Informatica (8,7% in Italia – 16,5% in Europa), a seguire quello della fotografia digitale (5,5% -9,8%) e dell’Elettronica di Consumo (5,5% – 14,4%). Una leggera flessione, del 3%,  si registra invece nella vendita dei telefonini cellulari. Mentre resta ancora appannaggio dei negozi reali la vendita dei piccoli e medi elettrodomestici, che online registrano una diminuzione del 10%.

7 March 2009

Il boom delle assicurazioni viaggi

Categoria: Assicurazioni — Tags: , , — Roberto @ 11:56

Le assicurazioni viaggi sono in forte espanzione e Mondial Assistance ne è uno dei principali artefici e ci tiene a renderlo pubblico. Qualche giorno fa a Milano, in occasione della Borsa Internazione del Turismo, ha infatti illustrato i risultati ottenuti nel 2008 nei diversi settori. Mondial Assistance è divisa in un segmento Trade, di cui fanno parte le assicurazioni Globy che sono proposte e vendute ai clienti direttamente delle agenzie di viaggi, e in uno Retail che comprende le polizze online E-mondial che possono essere liberamente sottoscritte sul sito www.e-mondial.it. Questi i numeri: 160.000 polizze vendute dalle 6.500 agenzie abilitate Globy nel 2008 per un ammonatre di 21 milioni di euro; dati signifiativi, soprattutto e si considera che percentualmente l’aumento rispetto all’anno precedente è del 22%. Ma non basta, perchè i risultati più sorprendenti sono quelli del segmento Retail in cui si registra un aumento nelle vendite el 58%. Mondial Assistance ha scommesso fin dall’inizio sul E-commerce e i risultati stanno ripagando questa fiducia. In particolare il grande balzo in avanti è dovuto proprio al varo, nell’aprile 2008, del nuovo sito consumer www.e-mondial.it che registra al mese più di 40.000 visite e riceve richieste per 110.000 preventivi. Un enorme bacino in grando di portare molti soldi senza i costi che una rete di distribuzione presuppone.

Powered by WordPress