GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

27 October 2008

I contributi prima casa in Lombardia

Anche nel 2008 la giunta regionale lombarda ha approvato lo stanziamento di fondi per aiutare alcune fasce della popolazione ad acquistare la prima casa o a ristrutturare la stessa. Tutti i contributi concessi sono a fondo perduto e pur non trattandosi di grosse cifre possono risultare determinanti per riuscire a raggiungere la percentuale d’anticipo o affrontare con tranquillità il riammodernamento dell’abitazione. Novembre sarà l’ultimo mese per accedere alle agevolazioni e a oggi non è stato comunicato se ci sarà un rinnovo del Fondo anche per il prossimo anno. L’agevolazione consiste nell’assegnazione di un contributo una tantum di 6.000 euro per l’acquisto, costruzione o recupero edilizio della prima casa di abitazione. Le categorie ammesse al bando sono le giovani coppie, le donne incinte sole, genitori soli con uno o più figli minori a carico e i nuclei familiari con almeno tre figli. Questo sempre che rientrino nella fascia di reddito stabilita nell’ordinanza municipale. Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito della regione  (www.casa.regione.lombardia.it).

9 October 2008

Prestiti a fondo perduto a rischio

Con la legge 488/92 il Ministero delle attività produttive aggiudica dei finanziamenti agevolati, con una parte a fondo perduto, per le aziende che operano in aree disagiate o depresse. Una delle tante leggi del nostro panorama legislativo di supporto alle nuove attività, molto importanti soprattutto in fase di start-up perché permettono di non far gravare sulla produzione i costi dell’avviamento iniziale. Una brutta notizia degli ultimi tempi è che sono a rischio le agevolazioni della legge 488/92 a causa del taglio dei fondi previsto dalla finanziaria di quest’anno, che ha ridotto da 7 a 3 gli anni previsti per il periodo di conservazione dei residui delle spese in conto capitale. Un grosso colpo per centinaia di imprese che operano nel Mezzogiorno che si vedranno sospese l’erogazione delle agevolazioni stanziate in bilancio entro il 31 dicembre 2004 ed anni precedenti, concesse ai progetti non confinanziati che avevano diritto a questi contributi. 78 imprese calabresi hanno lanciato l’allarme sperando che in finanziaria si possano trovare i fondi per a garantire questi finanziamenti a fondo perduto.

Powered by WordPress