16 March 2009

La regione Toscana vara i contributi a fondo perduto per le imprese

Le difficoltà delle piccole e medie imprese sono al centro dell’attenzione. Il tessuto vitale dell’economia italiana ha problemi di liquidità e questo si ripercuote in ogni settore. La Regione Toscana ha fatto la sua parte per cercare di allegerire le difficoltà delle piccole e medie imprese stanziate sul proprio tramite dei finanziamenti accessibili mediante un bando per aiuti diretti alle imprese con i fondi POR CreO 2007-2013. I progetti finanziabili sono quelli aventi per oggetto gli investimento innovativi immateriali, finalizzati all’acquisizione di servizi qualificati. Nel bando questa macrocategoria è divisa in due aree: la prima è quella dei servizi qualificati di primo livello, per esempio servizi di audit e studi di fattibilità, dei servizi qualificati specializzati, a cui fanno capo il supporto all’innovazione di prodotto, processo, organizzativa e tecnologica, o le certificazioni avanzate; nella seconda area, i servizi per miglioramento efficienza ambientale ed energetica, così come il supporto alla creazione di nuove imprese innovative. Le domande dovranno essere presentate entro il 31 dei mesi di marzo, giugno e dicembre di ogni anno, e possono essere compilate online e autenticate con firma digitale.

9 October 2008

Prestiti a fondo perduto a rischio

Con la legge 488/92 il Ministero delle attività produttive aggiudica dei finanziamenti agevolati, con una parte a fondo perduto, per le aziende che operano in aree disagiate o depresse. Una delle tante leggi del nostro panorama legislativo di supporto alle nuove attività, molto importanti soprattutto in fase di start-up perché permettono di non far gravare sulla produzione i costi dell’avviamento iniziale. Una brutta notizia degli ultimi tempi è che sono a rischio le agevolazioni della legge 488/92 a causa del taglio dei fondi previsto dalla finanziaria di quest’anno, che ha ridotto da 7 a 3 gli anni previsti per il periodo di conservazione dei residui delle spese in conto capitale. Un grosso colpo per centinaia di imprese che operano nel Mezzogiorno che si vedranno sospese l’erogazione delle agevolazioni stanziate in bilancio entro il 31 dicembre 2004 ed anni precedenti, concesse ai progetti non confinanziati che avevano diritto a questi contributi. 78 imprese calabresi hanno lanciato l’allarme sperando che in finanziaria si possano trovare i fondi per a garantire questi finanziamenti a fondo perduto.

Powered by WordPress