GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

5 April 2009

Quinto Rapido registra l’espansione della rete in franchising

Quinto Rapido la rete franchising che si occupa di finanziamenti ha chiuso il primo trimestre 2009 registrando risultati più che soddisfacenti, soprattutto grazie all’estensione della sua rete in franchising. Le nuove province in cui è possibile trovare una filiale Quinto Rapido sono Brescia, Napoli, Teramo, Cagliari, Reggio Calabria, Catania, Agrigento e Siracusa. Quinto Rapido propone una variegata gamma di prodotti che vanno dalla cessione del quinto ai prestiti personali, mutui, fideiussioni per finire con il leasing. Nelle parole di Gianluca De Falco, responsabile commerciale del franchising di mediazione creditizia Quinto Rapido, uno dei punti di forza sono “le condizioni economiche estremamente vantaggiose che riusciamo ad ottenere grazie al forte potere commerciale che abbiamo conquistato in questi anni di attività”. Ma il segreto del successo non è imputabile a una sola caratteristica; al contrario gli ottimi risultati sono frutto di sinergie calibrate su ogni aspetto specifico dell’intermediazione creditizia: “i nostri affiliati danno fiducia alla filosofia di business intorno al quale si sviluppa la nostra rete commerciale, al supporto che forniamo al franchise in ogni fase della sua attività: dal corso di formazione per le start-up fino ai “tutor di prodotto”, nei quali troveranno sempre risposte certe, puntuali e competenti su tutti i prodotti in portafoglio.”

22 December 2008

L’asset finance come forma alternativa di credito per le aziende

Categoria: Finanziamenti — Tags: , , , — Roberto @ 16:35

Tra le strategie che le imprese possono adottare per sopperire alla mancanza di liquidità dovuta all’attuale crisi e conseguente restrizione del credito la più interessante è la valutazione del capitale bloccato in investimenti per l’acquisto a titolo definitivo di attrezzature, beni mobili e strumentazioni aziendali. Un sondaggio di Siemens Finanziaria evidenzia come solo in Italia, risulterebbero bloccati per questo motivo quasi 65 miliardi di euro. Negli altri paesi europei più sviluppati (Germania, Regno Unito, Spagna, Francia e Italia) si toccano cifre vertiginose come il quarto di trilione di euro; tutto questo nel solo 2007. Questo congelamento di risorse va a scapito delle strategie di crescita che potrebbero essere elaborate e finanziate con quei soldi. L’analisi si è poi concentrata sulla ricerca di tecniche di finanziamento diverse da quelle tradizionali trovando come punto d’arrivo l’asset finance. Con questo termine inglese si a soluzione si intende il noleggio e il leasing delle strutture produttive. Questo permetterebbe di mantenere la piena funzionalità degli impianti di produzione svincolando contestulmente grosse somme di denaro da investire nel rilancio dell’azienda.  

Powered by WordPress