GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

21 May 2009

Nuovo Mutuo Risparmio di CheBanca!

Categoria: Mutui — Tags: , , , — viviana @ 16:16

Il tam-tam pubblicitario degli ultimi giorni dovrebbe aver fatto conoscere Mutuo Risparmio di CheBanca! già a molti. Per chi non lo sapesse si tratta di un mutuo particolare che calcola gli interessi passivi dovuti dal sottoscrittore solo sulla differenza tra mutuo residuo da estinguere e saldo del conto corrente. Questo significa che se abbiamo delle somme sul nostro conto, solo se è Conto Corrente o Conto Tascabile CheBanca! naturalmente, queste verranno considerate come soldi dati alla Banca e non verranno computate nella base di calcolo per gli interessi passivi. L’esempio esplicativo che sta girando è che su un mutuo di 100mila euro, da rimborsare in 25 anni con un tasso del 3%, si possono risparmiare 17.940 euro versando 250 euro ogni mese sul proprio conto. Non male! E ancora meglio se consideriamo che oltre al proprio si possono collegare anche altri conti CheBanca!, ad esempio quello dei propri genitori. Altri note positive di Mutuo Risparmio sono l’assenza di spese d’istruttoria, perizia, incasso rata e l’offerta gratuita dell’assicurazione incendio e scoppio sulla nuova casa. Indubitabilmente una buona formula, ma chi ne parla come di una straordinaria rivoluzione dovrebbe andarsi a rivedere questo post su “Mutuo Offset” di IW Bank, stesse caratteristiche solo pubblicizzato con meno clamore, risalente già al febbraio scorso.

23 February 2009

Mutuo Offset di IWBank

Categoria: Mutui — Tags: , , , , , — viviana @ 23:04

La nuova proposta di IWBank nel campo dei mutui si chiama Mutuo Offset. Rispetto alle tante offerte fotocopia che si sono susseguite negli ultimi tempi e che hanno portato al massimo a un più ampio margine di scelta nella gestione dei cambiamenti di tasso dovuti all’andamento del mercato, siamo di fronte a una proposta veramente innovativa. Questo particolare tipo di mutuo si contraddistingue per un piano di rimborso “variabile” e non predeterminato, in quanto tiene in considerazione la giacenza presente sul conto IW. Gli interessi sul mutuo richiesto verranno calcolati solo sulla differenza tra capitale prestato e saldo del conto corrente. Il tutto solo nel senso unico della convenienza del cliente; non ci saranno variazioni infatti in caso saldo del conto negativo; se invece il capitale residuo è inferiore al saldo del conto corrente gli interessi saranno pari a zero. Nonostante venga presa in considerazione per alleggerire il calcolo degli interessi la liquidità di conto non viene in alcun modo limitata né vincolata, ma resta a completa discrezionalità del cliente. La logica che soggiace è quella di considerare nel calcolo degli interessi su quello che la banca ci presta anche quello che noi prestiamo alla banca e quindi i soldi che lasciamo depositati sui conti. Naturalmente i soli conti che valgono sono “Conto IW” e “Conto Trader”; le somme depositate sui conti deposito, già abbondantemente remunerati, ne restano fuori.

Powered by WordPress