GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

5 February 2009

La Posta Elettronica Certificata di Telecom

Categoria: Vari — Tags: , , , — Roberto @ 23:15

L’approvazione del decreto anticrisi, ora convertito in legge dopo la recente approvazione da parte del Senato, ha ufficializzato l’obbligatorietà della PEC (Posta Elettronica Certificata) per le società.

Come già abbiamo spiegato in un precedente articolo la Posta Elettronica Certificata (PEC) è una normale casella di posta elettronica che si contraddistingue solo per servizi fondamentali  come la ricevuta, che ha a tutti gli effetti valore legale in quanto fornita dal destinatario, dell’invio dell’invio di una determinata email e della ricezione della medesima. Insomma, una raccomandata telematica, da cui si ha constanza certa della data di invio e di ricezione. Solo alcuni provider forniscono questo servizio; andiamo a vedere le condizioni offerte da Telecom. Oltre a quanto già detto viene assicurata la veridicità anche degli allegati alla mail, grazie a una serie di ricevute appositamente generata dai sistemi di posta certificate dai gestori del servizio. Sostituisce a tutti gli effetti la notifica a mezzo posta nei casi consentiti dalla legge. Il PEC va acquistato presso i provider che chiederanno di accettare il contratto di forniture e prenderanno una cifra, più che altro simbolica dato che si aggira intorni ai 5€, per la gestione del servizio.

27 November 2008

IWBank attiva le caselle di posta elettronica certificata

Categoria: Banche — Tags: , , , — Roberto @ 23:12

Le caselle di Posta Elettronica Certificata, conosciute anche con l’acronimo PEC, sono particolari account di posta che funzionano seguendo particolari normative tecnico legali che permettono che un qualsiasi messaggio inviato o ricevuto da una casella PEC abbia lo stesso valore giuridico di una raccomandata con ricevuta di ritorno tradizionale, con tanto di certificazione sul contenuto del messaggio. Da qualche giorno IWBank ha cominciato ad attivare degli appositi account per i clienti. L’indirizzo sarà del tipo tipo nome.cognome@pec.iwbank.it e servirà come garanzia sulla veridicità del contenuto della comunicazione in modo da poter completamete sostituire la corrispondenza classica con quella telematica assicurandosi una completa copertura legale. Questo nuovo strumento permette di bypassare le lacune del nostro sistema giuridico in materia che non hanno ancora un’interpretazione certa sul valore legale delle comunicazioni via posta elettronica ordinaria, problema non di poco conto per chi, come IWBank fa di internet il luogo provilegiato del proprio business.

Powered by WordPress