GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

22 November 2009

La Provincia di Treviso e la Cassa di Risparmio del Veneto aiutano i lavoratori trevigiani

Categoria: Prestiti — Tags: , , , — Riccardo @ 16:50

soldiLa Provincia di Treviso e Cassa di Risparmio del Veneto aiutano i lavoratori posti in regime di cassa integrazione guadagni straordinaria, anticipando fondi e togliendo le spese di conto corrente, finanziando ove necessario con prestiti personali fino a 6500 euro in sette mesi, per un totale di un milione di euro.
Questo provvedimento va incontro alle famiglie delle numerose imprese colpite dalla crisi in Veneto. La provincia si occuperà di certificare le aziende con lavoratori in cassa integrazione e le comunicherà alle banche; queste attiveranno gli anticipi mediante apertura di credito in conto corrente. La restituzione del prestito avverrà non appena l’INPS pagherà gli arretrati.

20 March 2009

Prestiti per i cassaintegrati di Banca Sella

Categoria: Prestiti — Tags: , — Roberto @ 18:08

Per molti la perdita del posto di lavoro è un incubo che rischia di realizzarsi presto. I dati sull’occupazione sono preoccupanti e i questo momento di crisi molte aziende stanno facendo ricorso agli ammortizzatori sociali come la cassa integrazione. Pur rappresentando un’entrata mensile e un’alternativa più rosea rispetto al licenziamento in tronco, la cassaintegrazione rappresenta una situazione delicata per molti lavoratori e lavoratrici che si ritrovano spesso a on poter far fronte ai pagamenti correnti. Ora con Banca Sella sarà possibile richiedere un prestito fino a 5 mila euro, senza spese, da restituire dopo un anno. Silvana Terragnolo, responsabile crediti, ne parla così: “Con questa iniziativa abbiamo voluto dare un segnale concreto di attenzione e sostegno ai lavoratori e alle loro famiglie, in un momento in cui la congiuntura economica non positiva e le incertezze dei mercati si stanno facendo sentire anche sull’economia reale. Lo scopo del prestito è di ridare fiducia e soprattutto mezzi concreti a coloro che vengono messi in cassa integrazione, per aiutarli a far fronte a tutte le necessità del bilancio personale e familiare nel periodo di difficoltà”. Non ci sono da sostenere spese di istruttoria e il via libera al finanziamento, se approvato, è assicurato dopo 48 ore dalla richiesta. Trascorso un anno la somma veràà rimborsata in un’unica soluzione maggiorata degli interessi al 2,5%.  

Powered by WordPress