11 October 2010

Ridurre la rata del mutuo in 5 mosse!

mutuo-sospensione1) Sospensione del mutuo con fondi statali: con questo sistema potrete sospendere il pagamento della rata del mutuo fino ad un anno e mezzo, però dovete rientrare tra i seguenti casi: – Disoccupato da almeno 90gg;
- Morte o stato di invalidità di uno dei portatori di reddito nella famiglia;
- Uscite di denaro documentabili di ristrutturazione della casa o di spese sanitarie;
- aumento della rata aumentata del 20% in un mese.

2) Fino a Gennaio prossimo sarà possibile aderire alla moratoria che l’Abi ha contrattato con le parti sociali. Quindi chi rientra in alcune caratteristiche di reddito potrà sospendere la rata per un anno, interamente o solo per la quota capitale.
(more…)

10 August 2010

Mutui, come comportarsi quando la rata diventa troppo alta

mutuoUna difficoltà aziendale, la disoccupazione o nuove uscite di denaro non previste. Sono tanti i problemi di cui una famiglia potrebbe soffrire, in particolar modo in tempi di crisi economica. Nel momento in cui sul bilancio della famiglia comincia a pesare la rata del mutuo casa le cose potrebbero precipitare, e costringere a inventarsi qualche modo per tenersi propria casa. Un’iniziativa che sta spopolando in questo periodo è la sospensione delle rate del mutuo, realizzata dal Piano Famiglie dell’Abi. E’ una modalità che si potrebbe prendere in considerazione ma ce ne sono altre che potrebbero tornare utili. Vediamo quali sono.

La sospensione. Guardando i dati Abi, l’associazione delle banche italiane, negli utlimi mesi la sospensione è arrivata per venticinquemila mutui, per un importo totale di oltre tre miliardi di euro. Scegliendo di non far fronte al pagamento delle rate, i nuclei familiari hanno avuto a disposizione denaro contante in più per oltre settemila euro. La causa principale della richiesta di fermare la rata del mutuo è la sopraggiunta disoccupazione o la diminuzione dell’orario di lavoro, cassa integrazione, mobilità. Quasi tutte le domande sono state avanzate nel norditalia e tutti hanno richiesto la sospensione totale della rata. La sospensione della propria rata si può richiedere fino al 31/01/2011, sempreché i motivi per cui si richiede siano riconducibili a cose successe nel corso del 2009 e 2010. (more…)

13 February 2009

Mps in aiuto su mutui e prestiti

Il gruppo Montepaschi di Siena ha elaborato un piano utile per chi si trova in difficoltà con il pagamento di rate di mutui e/o ma anche per ridurre il rischio insolvenza che porterebbe la banca ad avere grossi problemi sul medio termine. Non dimentichiamo infatti che l’attuale crisi economica si è scatenata in seguito al fallimento di istituti di credito americani che rogavano mutui alti anche senza le necessarie garanzie di rientro. Secondo le stime di Montepaschi i nuclei familiari che arriveranno a beneficiare delle misure anticrisi saranno più 100 mila. Il piano si articola in quattro punti: il primo prevede la sospensione delle rate dei mutui già attivati per un periodo da 6 a 12 mesi; il secondo quella delle rate per i prestiti personali erogati da Consum.it tramite le banche del gruppo; il terzo l’attuazione di una parte della direttiva europea 48/2008 sul credito ai consumatori non ancora entrata in vigore nel nostro ordinamento; e infine la pubblicazione di una guida informativa sul credito al consumo. La possibilità di metter in stand-by la rata del mutuo parte da febbraio, e interessa i clienti che hanno un rapporto rata/reddito oltre il 60%, con precedenza per chi si trova disoccupato o in cassa integrazione. A partire da maggio invece l’opzione per sospendere i pagamenti del presito; si chiama “Fuoriclasse” e può essere utilizzata sono da chi è in regola con i pagamenti da almeno 12 mesi. Per quanto riguarda il terzo punto, la direttiva europea sul credito ai consumatori, è stata anticipata la possibilità di esecitare il diritto di recesso da un prestito entro 14 giorni con la riduzione della commissione di estinzione anticipata dall’1 allo 0,50%.

Powered by WordPress