GuidaEconomica.it utilizza cookies propri e di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie
chiudi - leggi informativa

20 May 2009

Mutuo 3×3, fisso o variabile lo scegli tu

Categoria: Mutui — Tags: , , , — Roberto @ 22:38

Tasso variabile o tasso fisso? L’incertezza sulla scelta del mutuo fa passare notti insonni a molti futuri acquirenti. E l’ansia d’altronde è giustificata dato che la differenza sul bilancio mensile potrebbe essere di qualche centinaia di euro. Ma come predire il futuro? La palla di vetro del mercato non esiste, e se esistesse sarebbe piuttosto fumosa! Per chi non si sente così fiducioso da scommettere secco su una delle due opzioni sarebbe meglio scegliere una forma ibrida, che dia modo di attenuare gli effetti più negativi di entrambi i tassi a favore di un andamento più equilibrato nel tempo. Il mutuo 3×3 è un mutuo che permette ogni tre anni di cambiare tipologia del mutuo rinegoziando la rata. I tassi si abbassano? Meglio passare al mutuo variabile. Se al contrario invece i mercati impazziscono e il costo del denaro sale a dismisura si può bloccare il trend scegliendo il tasso fisso. Insomma tre anni sono un lasso di tempo accettabile su cui poter fare previsioni reali, e anche quando si rivelassero sbagliate abbiamo la possibilità di correggere in corsa la nostra scelta. Una buona soluzione da richiedere alla propria banca quando si chiede un mutuo.

15 October 2008

Mutuo BancoPosta

BancoPosta guadagna sempre più punti sul mercato del credito ed ormai compete al livello delle altre banche. Rispetto ai mutui una delle ultime offerte è uno speciale spread al 0,85% per importi fino all’80% del valore dell’immobile disponibile per chi si impegna a stipulare una polizza assicurativa, completamente finanziata, a protezione del credito per garantire il rimborso delle rate o del capitale residuo del mutuo in caso di insolvenza. Inoltre scegliendo BancoPosta è possibile usufruire di uno sconto del 20% sul premio mensile della polizza Posta Casa. Il mutuo può essere richiesto per comprare, ristrutturare la casa o sostituire un mutuo precedente. I destinatari sono cittadini maggiorenni, sia italiani che stranieri, che possono dimostrare di avere un reddito derivante da lavoro a tempo indeterminato, determinato o autonomo. Per chi acquista la prima casa è possibile avere un finanziamento fino al 100% del valore dell’immobile. Le condizioni sono a scelta del richiedente tra il tasso misto, variabile, fisso o a rata decrescente.

11 October 2008

Mutui casa Deutsche Bank

La banca tedesca, dopo le novità sul fronte dei prestiti personali, rilancia anche sui mutui. Dopo le leggi sulla portabilità gratuita del mutuo presso altre banche che offrono condizioni più favorevoli, si è scatenata la concorrenza a caccia della liquidità tanto agognata in questo momento di incertezza. Il mutuo casa della Deutsche Bank (www.deutschebank.it) permette di finanziare fino al 100% dell’immobile che ci apprestiamo a comprare, e oltre che per l’acquisto può essere usato per la ristrutturazione e come dicevamo anche la sostituzione di un altro mutuo (anche ristrutturazione). Le altre caratteristiche positive del mutuo sono lo spread, che fino al 31 ottobre partirà dallo 0,95%; il piano di rimborso che può essere scelto tra le opzioni a tasso fisso, variabile, misto, oppure a rata fissa con durata variabile; la gratuità delle spese di istruttoria e soprattutto la rapidità della stessa, la banca infatti si impegna in 48 a valutare la fattibilità dell’operazione. Anche in questo caso è possibile richiedere il mutuo tramite internet; si verrà contattati in seguito da un consulente dell’Istituto di credito.

Powered by WordPress