9 March 2010

Carte di credito e sicurezza, alcune novità

Categoria: Carte di credito — Tags: , , — Riccardo @ 14:59

pagamentoonlineAumenta la sicurezza delle carte di credito. È questo il quadro che emerge dall’analisi dei sistemi di sicurezza messi in campo dagli operatori per contrastare il fenomeno delle frodi nelle carte di pagamento. Viviamo rincorrendo ladri sempre più professionali e tecnologicamente preparati. Questo ha portato a un aumento dei sistemi di allerta, finalizzati sempre di più a prevenire gli attacchi.
Accade così che, quando viene violato un Pos e tre carte subiscono un furto, il sistema di sicurezza segnali il potenziale pericolo per tutte le carte transitate nello stesso apparecchio. In questo caso, dunque, gli istituti provvedono a bloccare le carte in modo preventivo, anche in assenza di operazioni fraudolente. Interruzioni del servizio che, però, sono il prezzo da pagare per una maggior sicurezza. Solo lo 0,05% del valore transato in Europa, infatti, è sospetto di frode. (more…)

5 October 2009

Come evitare le frodi del credito

truffa_sulle_carte_di_creditoSembra che in Italia e in Europa stiano aumentando i casi di frodi creditizie, soprattutto in termini di importi frodati. Il prestito finalizzato è quello più a rischio, in particolare nei settore auto/moto ed elettronica di consumo. Gli esercenti sono i primi ad utilizzare questa forma di truffa sul credito. Un’altra area di pericolo è rappresentata dalla cessione del quindo dello stipendio, in questo caso sono i datari di lavoro disonesti responsabili della frode.
Discorso a parte per le carte di credito: anche qui gli esercenti sono i primi accusato, insieme agli amici o parenti delle vittime. Ma nella fattispecie i consumatori hanno delle armi in più per difendersi: prima di tutto con l’avanzata del chip è sempre più difficile clonare una carta di credito; (more…)

13 October 2008

La PIN Card VISA per evitare le frodi

Categoria: Carte di credito — Tags: , , — viviana @ 23:54

Le frodi legate alle carte di credito sono un fenomeno che è difficile estinguere nonostante i sempre più accurati sistemi di controllo e sicurezza. Una delle tipologie di utilizzo più rischiose è quella degli acquisti a distanza, su internet o tramite telefono. Alcuni dei siti di compravendita online adottano già un sistema di sicurezza che prevede l’inserimento di un codice di sicurezza, chiamato CVC – Credit Verification Code-, che si trova sul retro della carta. Questa misura però non basta, dato che per chi è capace di trafugare il numero della carta scoprire anche il codice di sicurezza non costituisce minimamente un problema. Per cercare di migliorare gli standard di affidabilità del proprio circuito VISA ha da poco iniziato un progetto pilota che sviluppa il criterio alla base del CVC accostandogli le one-time-password (le password “monouso”). Così perché l’acquisto vada a buon fine bisognerà essere fisicamente in possesso della carta con relativa griglia di password variabili che andranno digitate in aggiunta al codice di sicurezza statico.

Powered by WordPress