Cos’è un fido bancario


Il Fido bancario può essere definito come l’impegno assunto da una banca di mettere a disposizione del richiedente una somma di denaro o di garantire per suo conto una obbligazione. Nello specifico per fido bancario si intende proprio l'importo massimo concesso dalla banca. Il fido si distingue dal prestito, in quanto la somma messa a disposizione del cliente non deve essere necessariamente utilizzata nella sua totalità e gli interessi saranno calcolati solo sulla parte effettivamente utilizzata. Altra differenza tra le due tipologie di credito è che l’ammontare del fido bancario viene deciso dalla banca che prende l’indicazione del cliente solo come cifra indicativa ma poi concede somme congrue alla sua capacità reddituale e patrimoniale. Il fido bancario è una forma di finanziamento solitamente utilizzata da piccole imprese per disporre di una liquidità maggiore in conto corrente, in modo da poter far fronte alle esigenze di spesa. Le banche effettuano un insieme di valutazioni oggettive e soggettive per stabilire l’affidabilità del cliente e la concretezza delle garanzie offerte. Un elemento importante a questi fini è il cash flow , ossia il flusso delle risorse generato dalla gestione dell’attività o dal singolo richiedente.

Argomenti correlati:


Come ottenere un fido bancario

Analizziamo ora l’iter di istruttori per la richiesta di un fido bancario. Il primo ...

Varie tipologie di fido bancario

Il fido bancario può essere generale, quando indica la cifra massima messa a disposizione ...

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

Cos’è un fido bancario
(numero di votanti: 1 / valutazione media: 5 )

Le domande degli utenti

Domanda del 03-12-2014:
vorrei sapere solitamente che tasso massimo puo avere un fido su una cifra di 45 mila euro in oltre se ho un finanziamento in corso posso estinguerlo con il fido ??

Risposta:
Gentile Utente,
il tasso medio nel corso del 2014 si è attestato intorno al 10,20%, il tasso di usura poco oltre il 16%.
Per quanto attiene la possibilità di estinguere un finanziamento la provenienza della cifra necessaria non ha importanza, sia essa una riserva di liquidità consolidata oppure proveniente da fido.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 12-07-2014:
Se si ha un fido della unicredit di 2400 euro con accredito di stipendio medio di 1700 euro ma nell'arco del mese si preleva un massimo di mille euro, tolti le spese mensili sul fido, il restante credito va sul conto? E si può utilizzare senza toccare il fido?

Risposta:
Gentile Utente,
il fido viene utilizzato solo laddove ci sia uno sconfinamento effettivo, ossia il conto corrente vada a saldo zero.
Grazie.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 18-11-2013:
Da diversi anni ho un fido bancario di 1400 euro e ho sempre da anni superato il fido mensile da 100 a 500 euro.il pagamento degli interessi è sempre avvenuto sul fido in questione e sul fuori fido, solo che ho scoperto che il fido effettivo era di 1500.ho fatto notare questo al direttore ma non ho avuto nessuna risposta

Risposta:
Gentile Utente,
il direttore di una banca non può non dare alcuna risposta ad una qualsiasi domanda di un cliente, figuriamoci se tale cliente può vantare un credito nei confronti della banca per errori di conteggio degli interessi.
Se ha interpellato solo verbalmente il direttore sarebbe opportuno inviare una raccomandata alla banca stessa (filiale e sede centrale) spiegando quanto accaduto e chiedendo una pronta soluzione al problema che sta evidenziando.
Nel caso anche questo interrogazione non vada a buon fine potrà interpellare l'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) e proporre un formale ricorso.
Cordialità.
La redazione

--------------------------------------

Domanda del 02-11-2011:
in caso nn ne abbia più la necessità è possibile togliere il fido se si come?


Risposta:
Gentile Utente,
è sufficiente fare richiesta alla banca di rinuncia all'affidamento sul proprio conto corrente; allo sportello, probabilmente, Le daranno un modulo prestampato da compilare.
Ricordi che la rinuncia è un Suo diritto e la banca non può rifiutarsi (almeno che, ovviamente, il fido non sia in utilizzo). Se, banalmente, non Le forniscano un modello per fare la rinuncia, può scrivere Lei di Suo pugno la rchiesta di cessazione dell'affidamento e inviarla a mezzo raccomandata.
Grazie.
La redazione




 News sull'argomento :
Il Fido in casa Unicredit
...ndo il dovuto con una rata costante. Unicredit (www.unicreditbanca.it) ha un conto espressamente pensato per chi può trovarsi a dover usufruire di un Fido bancario: si chiama FLAT ed in realtà è un conto multifunzione nato per soddisfare l'esigenza di maggiore semplicità, ...continua