Varie tipologie di fido bancario




Il fido bancario può essere generale, quando indica la cifra massima messa a disposizione del cliente, utilizzabile in qualsiasi operazione a scelta, o particolare, quando per ogni tipo di operazione viene indicato distintamente l'importo disponibile. Il Fido bancario può essere anche diretto, quando il credito viene utilizzato direttamente dal cliente che ne fa richiesta o indiretto, quando il cliente cede alla banca i propri crediti verso terzi utilizzando la somma che la banca riscuoterà in seguito. Per ciò che riguarda il rischio derivante dalla concessione del credito i fidi bancari si distinguono in fidi in bianco o a pieno rischio, che si poggiano solo sull'impegno personale offerto dal richiedente, e i fidi a rischio ridotto, per i quali la banca può contare, oltre che sul proprio debitore, anche sull'impegno di terzi. Ulteriore distinzione è tra il fido bancario di cassa utilizzabile attraverso il prelievo di denaro e il fido di firma utilizzabile mediante avalli e fideiussioni rilasciati dalla banca a favore di terzi. Bisogna infine distinguere tra fido bancario concesso e fido effettivamente utilizzato, su cui verranno calcolati gli interessi passivi.

Argomenti correlati:


Cos’è un fido bancario

Il Fido bancario può essere definito come l’impegno assunto da una banca di mettere ...

Come ottenere un fido bancario

Analizziamo ora l’iter di istruttori per la richiesta di un fido bancario. Il primo ...

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

Varie tipologie di fido bancario
(numero di votanti: 2 / valutazione media: 5 )

Le domande degli utenti

Domanda del 03-12-2011:
con lo sforamento di 100 euro sul fido di conto corrente cosa può accadere a un correntista di quasi quattro anni

Risposta:
Gentile Utente,
in caso di superamento del limite di fido la prima cosa da fare è sempre e comunque chiarire la propria posizione con la banca; infatti, se da un lato le banche, specie in occasione di sforamenti molto saltuari e di poco conto, hanno un acerta tolleranza, ebbene questa stessa tolleranza non è prevista in alcun modo da contratto e quindi l'isitituto bancario avrebbe tutti i diritti a non onorare gli assegni emessi dal cliente.
Cordialità.
La redazione




 News sull'argomento :
Il Fido in casa Unicredit
...ndo il dovuto con una rata costante. Unicredit (www.unicreditbanca.it) ha un conto espressamente pensato per chi può trovarsi a dover usufruire di un Fido bancario: si chiama FLAT ed in realtà è un conto multifunzione nato per soddisfare l'esigenza di maggiore semplicità, ...continua