Categorie di obbligazioni




Le obbligazioni si dividono in diverse categorie. Le obbligazioni convertibili sono quelle che si possono convertire, ad una scadenza prefissata, in un valore corrispondente di azioni computate secondo un rapporto di cambio predeterminato. Le obbligazioni a tasso fisso, quella più ricercata dai risparmiatori che non vogliono correre rischi, remunerano l'investimento ad un tasso di interesse fisso stabilito prima dell'emissione; mentre quelle a tasso variabile lo remunerano ad un tasso di interesse variabile. Il tasso varia a determinate scadenze temporali seguendo i tassi di mercato.
Categorie più complesse di obbligazioni sono quelle dette Zero-Coupon (o Zero-Coupon Bonds, abbreviato ZCB): sono obbligazioni senza cedola (coupon) che quindi non liquidano periodicamente gli interessi ma li corrispondono unitamente al capitale alla scadenza del titolo. Obbligazioni strutturate il cui rendimento è legato all'andamento di un'attività collegata; e per finire le rendite perpetue che sono obbligazioni che corrispondono perpetuamente una cedola predefinita e non prevedono nessun rimborso a termine.


Argomenti correlati:


Le obbligazioni

L'obbligazione (spesso chiamata con il termine inglese bond) è un titolo di credito ...

La scelta delle obbligazioni

Per scegliere il pacchetto di obbligazioni più vantaggioso dal punto di vista della ...

Valuta questa pagina
Le informazioni presenti in questa pagina sono state interessanti?
Esprimi il tuo giudizio per aiutarci a migliorare, per noi è importante!
Grazie

Categorie di obbligazioni
(numero di votanti: 1 / valutazione media: 5 )