23 April 2010

Conti correnti di deposito con rendimenti interessanti

investimentiDal primo maggio il Conto Arancio, conto di deposito per antonomasia offrirà l’1% lordo annuo come tasso base. Quindi, considerando che sui conti correnti pesa un’aliquota del 27%, il rendimento effettivo è poco al disopra dello zero. E non essendo il solo prodotto ad aver abbassato i tassi rasoterra e soprattutto il primo a sbarcare sul mercato italiano questo fa temere che l’era dei conti di deposito sia al tramonto. Conto Arancio dopo nove anni dallo sbarco in Italia oggi può contare su 1,2 milioni di clienti (in media hanno una giacenza di 16mila euro) con un tasso di fedeltà praticamente vicino al 100%.
Tra chi a sorpresa ha tagliato in settimana c’è anche il conto Rendimax di Banca Ifis. Ha comunicato ufficialmente che avrebbe ridotto i tassi passati rispettivamente per quello base dal 2,26% al 2,1, mentre i conti vincolati a 6 e 12 mesi sono passati rispettivamente dal 2,75% al 2,5e dal 3% al 2,75%.
E non è detto che da qui alla fine di aprile anche altre banche non seguano l’esempio. Tra quelli appartenenti a questa categoria anche il conto Extra Sparkasse oggi offre l’1,59% e fino a poco tempo fa dava il 2%, sempre lordo. Una remunerazione che oggi viene riservata solo a coloro che vincolano la giacenza in conto per almeno due mesi.
La politica di molti istituti che fino allo scorso anno avevano catturato tanti risparmiatori grazie a tassi interessanti è stata quella di abbinare al classico conto a zero spese un deposito vincolato. È il caso di WebSella.it con depositi a 3, 6 e 12 mesi ma anche di Rendimax e Conto Santander. Il problema di questi conti è che il tasso è garantito e bloccato per alcuni mesi ma con un vincolo molto coercitivo. Così chi ha bisogno di riscuotere la somma prima della scadenza perde i vantaggi della promozione. Inoltre, contro la variazione dei tassi si può fare ben poco perché nel contratto è previsto che la banca si riserva di modificare i tassi unilateralmente.
Accanto al vincolo temporale c’è chi, sempre a fronte di un tasso più elevato, stabilisce un vincolo in parte per struttura del prodotto e in parte in base all’importo depositato sul conto. È il caso del Super Power di IWBank che prevede un vincolo a partire da 3 mesi, ma a fronte di un rendimento superiore bisogna depositare sul conto da un minimo di 10mila ad un massimo di 30mila. Per avere l’1,6% netto (pari al 2,2% lordo) è previsto un vincolo di 180 giorni e un deposito di almeno 15mila. Lo stesso prodotto è disponibile senza vincoli nella versione base, sempre con vincolo a 180 giorni e da un rendimento netto dello 0,5 per cento.
Insomma, conti che negli anni hanno assunto molte declinazioni ma che restano allentanti soprattutto per la nuova clientela. Lo stesso Conto Arancio per i nuovi clienti fino al 30 aprile paga il 2,5% lordo per un anno ( netto 1,83%) che si può alzare al 2,75%, abbinando al conto di deposito un conto corrente con almeno 3mila euro di giacenza. Ultima annotazione: tra tutti i conti di deposito che hanno in comune la completa gratuità dei costi, fa eccezione Conto Santander che fa pagare le spese di bollo.


Ultimi articoli nella stessa categoria:
Nuova guida sui conti deposito
I conti deposito sono l'argomento del momento per tutti coloro i quali vogliono investire i loro risparmi in maniera sicura. Se ne parla un pò ovunque ...continua
Conto corrente giovani BNL Revolution U27
Sei un giovane che sta scegliendo la sua prima banca o sta decidendo di cambiare quella attuale?
L'offerta BNL Giovani ti offre tutti gli strumenti ...continua
Conto Webank, offerta al 2,80% entro il 30 Novembre 2010
Webank rende disponibile l'offerta al 2,80% (entro determinati vincoli) a tutti i nuovi clienti che faranno richiesta di apertura di credito entro il ...continua
Contoonline di Infinita - Monte dei Paschi di Siena
Il conto corrente bancario gestibile via internet è una realtà diffusa e in netta crescita. I più scettici asseriscono di volerne uno ma di non fidarsi ...continua

No Comments »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URL

Leave a comment

You must be logged in to post a comment.

Powered by WordPress